Vietata la riproduzione. Copyright © WebMasterPoint

Messi i sigilli a Megaupload e messo al sicuro il suo creatore Kim “Dotcom” Schmitz, adesso è battaglia sui file caricati dagli utenti sulla piattaforma di file hosting. Per l’esattezza si tratta di 28 petabyte di contenuti digitali. Secondo Carpathia Hosting, uno dei gruppi che gestisce i server su cui sono stati caricati, andrebbero cancellati. Quantomeno perché custodire tutto questo materiale ha un costo di mantenimento di circa 9.000 dollari al giorno.

continua a leggere